Il Consorzio Area di Ricerca in Astrogeofisica, nasce dall'interesse comune degli enti consorziati, che da lunghissimo tempo operano nel territorio abruzzese, a sviluppare congiuntamente attività di ricerca, di formazione avanzata, e di diffusione della cultura scientifica nei settori dell'Astrofisica, della Fisica Cosmica, della Fisica dello Spazio Interplanetario, della Fisica del Sole, delle Relazioni Sole-Terra, della Geofisica.

Il Consorzio ha avuto come soci fondatori (1996):
Università degli Studi di L'Aquila
Osservatorio Astronomico di Collurania (Teramo)
Osservatorio Astronomico di Roma
Istituto Nazionale di Geofisica.

Successivamente si č aggiunto l'Istituto di Fisica della Spazio Interplanetario del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Successivamente, le ristrutturazioni compiute nell'ambito del sistema della ricerca italiano, in particolare la nascita dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e la trasformazione dell'Istituto Nazionale di Geofisica (ING) in Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) hanno avuto conseguenze sul riassetto del Consorzio. Dal 1 Gennaio 2007 il Consorzio è pertanto costituito da
Università degli Studi di L'Aquila
Istituto Nazionale di Astrofisica
Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La fondazione del Consorzio ha alle sue radici l'evidente presenza nel comprensorio abruzzese, in particolare nelle province di L'Aquila e di Teramo, di importanti istituzioni scientifiche che rappresentano di per se stesse poli rilevanti nel contesto scientifico nazionale ed internazionale e la cui principale attività è lo studio di un esteso ventaglio di fenomeni naturali; l'esigenza di rappresentarle sinergicamente tramite un coordinamento operativo ha dato l'impulso alla istituzione di un nuovo ed originale strumento di ricerca in grado di operare sulla frontiera delle conoscenze dell'ambiente, inteso nella sua più generale accezione. Il loro raccordo nel Consorzio ha contribuito allo sviluppo di nuovi programmi di ricerca di notevole rilevanza, contribuendo al radicamento di tali istituzioni nel territorio.

L'impegno perseguito è stato in definitiva quello di creare con l'Area di Astrogeofisica un polo scientifico unitario, di forte caratterizzazione delle attività di ricerca, di formazione, di possibile sviluppo di servizi nei settori di competenza e che sia in grado di promuovere nelle piccole e medie industrie lo sviluppo di particolari competenze specialistiche. Inoltre l'Area ha sviluppato particolari competenze in ambito didattico, tramite lo svolgimento presso le proprie strutture di attività di formazione avanzata, rendendo disponibili borse di studio e favorendo la presenza in sede di docenti e ricercatori italiani e stranieri. Una particolare attenzione è stata rivolta al promuovere l'attività congressuale (esempi ne sono il Convegno Nazionale di Fisica Solare svoltosi nel 2000; il Convegno Nazionale di Fisica dei Plasmi svoltosi nel 2002; il Convegno Osservazioni elettromagnetiche e gravimetriche relative al sisma del 6 Aprile 2009 a L’Aquila svoltosi nel 2010, in occasione del primo anniversario dal sisma del 6 Aprile 2009 che ha devastato la Provincia dell'Aquila). Va peraltro ricordato come L'Aquila sia sede fin dal 1990 della International School of Space Science, che a cadenza periodica ospita studenti e ricercatori provenienti da tutto il mondo. In collaborazione con tale struttura il Consorzio ha varato il programma SERSES (Series of Events on Relations in the Sun-Earth System and Space Weather) che si propone di offrire una serie di corsi nei quali organicamente trattare il sistema Sole-Terra in un unico contesto.

L'Area di Astrogeofisica ha inoltre svolto e svolge un'attenta attività di diffusione della cultura scientifica, promuovendo nel territorio mostre ( come ad esempio la mostra Nel Fuoco del Sole svoltasi nel 2008), conferenze divulgative su temi di largo impatto culturale a carattere astrofisico e geofisico ed organizzando incontri per docenti delle Scuole Medie Superiori e si propone di approfondire alcuni ulteriori aspetti di carattere sociale e formativo come ad esempio l'organizzazione di visite guidate delle proprie stazioni scientifiche o la diffusione tramite stampa e internet di materiale divulgativo. Con tali attività l'Area di Astrogeofisica si propone come un interlocutore scientificamente privilegiato sensibile alle esigenze e alle proposte che provengono dal territorio medesimo.

Realizzazione siti web L'Aquila